CALENDARIO MAYA

I Maya sono stati raffinati osservatori del cielo, usando la loro conoscenza di astronomia e matematica, gli antichi Maya avevano sviluppato uno dei più accurati calendari della storia umana.
Nonostante queste conoscenze scientifiche, come ai giorni odierni avevano sviluppato anche delle credenze astrologiche, legate agli dei della loro religione, queste credenze indicavano una ciclicità del tempo e degli eventi.
Per tutte queste ragioni e sicuramente per molte altre, la civiltà Maya utilizzava quattro calendari da utilizzare in situazioni deverse.

Haab

Il calendario Haab, composto da 365 giorni, era un calendario civile legato al ciclo delle stagioni. Era composto da 18 "mesi" di 20 giorni, con i seguenti nomi: Pop, Uo, Zip, Zotz, Tzec, Xul, Yaxkin, Mol, Chen, Yax, Zac, Ceh, Mac, Kankin, Muan, Pax, Kayab, Cumku, per un totale di 360 giorni, a questi si aggiungevano 5 giorni chiamati Uayeb, con i quali si raggiungeva la durata di 365 giorni: questi 5 giorni erano considerati particolarmente sfortunati, ma comunque molto importanti perché tesi alla preparazione delle cerimonie di fine e inizio anno. I giorni del mese erano numerati da 0 a 19: i maya infatti conoscevano l'uso dello zero, ed avevano un sistema numerico non a base 10 come il nostro, ma a base 20. Essendo un calendario solare veniva usato specialmente in agricoltura, ma essendo sprovvisto dell'indicazione dell'anno non poteva essere usato per indicare lunghi periodi.

Tzolkin

Tzolkin è il calendario sacro costituito da un ciclo di 260 giorni usato in tutto il Mesoamerica. Era la chiave per il calendario rituale e formava la base per le profezie e le divinazioni. Le sue origini sono sconosciute, anche se si sa che era già in uso nel VI secolo a.C. tra gli Zapotechi di Oaxaca. La spiegazione più diffusa per la sua adozione è che 260 giorni è il periodo di tempo che corrisponde alla durata della rivoluzione di Venere intorno al Sole (che si avvicina molto al periodo di nove mesi della gestazione umana); la stella del mattino fu infatti un riferimento assai importante per molte antiche civiltà. In antichità, alle persone veniva dato un nome in relazione alla loro data di nascita in questo calendario, una pratica che continua ancora oggi in molte comunità tradizionali. I giorni dello Tzolkin venivano raggruppati in un giro di venti giorni uniti a tredici numeri. Ogni nome e ogni numero aveva il suo dio protettore e la sua associazione soprannaturale. Nomi e numeri giravano continuamente, per cui la sequenza cominciava con il numero 1 ed il primo nome (il numero precedeva sempre il nome) fino ad arrivare al 13, poi i numeri ricominciavano mentre i nomi continuavano la loro sequenza fino arrivare al ventesimo nome. Questo, a sua volta, veniva seguito da un ritorno al primo nome dei giorni preceduto dal numero corrispondente. L'intero ciclo comprendeva 260 giorni che venivano usati in tutte le possibili combinazioni fino ad esaurimento per poi ricominciare dall'inizio.

Ruota Calendarica

La combinazione dei due precedenti calendari dava la "Ruota Calendarica" costituita da un importante ciclo di 18,980 giorni (il minimo comune multiplo di 260 e 365) pari a 52 anni o 73 cicli rituali, facilmente comprensibile nell'immagine a lato, dove il calendario Haab è la grande ruota dentata (Calendario civile o solare 365gg), mentre la combinazione delle due rimanenti è il calendario Tzolkin (religioso 260gg).
A fine ciclo venivano eseguite cerimonie molto importanti.

Lungo Computo

Il "Lungo Computo" è l'unico calendario Maya non ciclico, ma indica una data assoluta, per la sua complessità e per la sua precisione veniva usato esclusivamente per indicare un'avvenimento e lo si trova spesso nelle stele o nelle iscrizioni. Il calendario del Lungo Computo registra i giorni che sono trascorsi dalla data di inizio mitica della creazione Maya, 11 agosto 3114 aC.
L'unità di base del tempo è il giorno, o k'in.
20 K'in = 1 uinal o 20 giorni
18 uinal = 1 tun o 360 giorni
20 tun = 1 Katun o 7200 giorni
20 Katun = 1 baktun o 144 mila giorni

un'esempio di "Lungo Computo" è 12.19.15.8.19 corrispondente a (12x144000)+(19x7200)+(15x360)+(20x8)+19=1870379 giorni, che sommati al 11 agosto -3114 equivale a 16 luglio 2008

Nelle incisioni Maya, il Lungo Computo veniva spesso integrato con altri 2 calendari corrispondenti (Haab e Tzolkin) e dal "Signore della Notte" corrispondente tra 9 glifi legati a divinità i cui nomi sono sconosciuti identificati con le iniziali da G1 a G9.